Farigliano: premiazione del concorso “Lo aspetto ancora con disperata speranza”

Data:

giovedì, 04 aprile 2019

Argomenti
Notizia

 

L’anno scorso durante gli ultimi giorni di scuola, gli Alpini di Farigliano hanno regalato agli alunni di I, II e III media il libro “Lo aspetto ancora con disperata speranza” della giornalista Paola Scola.

I ragazzi delle attuali seconde e terza, dopo aver letto il libro durante le vacanze estive, hanno dovuto realizzare una riflessione o una poesia, che sottolineasse il punto di vista delle donne che aspettavano il ritorno dei loro cari, potendo così partecipare al concorso organizzato dal generale degli Alpini Enrico Mellano.

La premiazione si è svolta venerdì 8 febbraio 2019 presso la locale biblioteca. All’inizio ha preso la parola Ivano Airaldi, il presidente uscente della sezione degli Alpini di Farigliano, il quale ha confessato che è stato molto difficile scegliere i tre elaborati migliori, poiché ha ammesso di essersi persino commosso leggendoli.

Il signor Airaldi ha voluto intitolare il concorso alla memoria di Giuseppina Gaiero, moglie del generale Mellano, la quale è stata ricordata anche dal sindaco Mirco Spinardi e dalla professoressa Ratto che ha raccontato tutto ciò che ha imparato dalla maestra Giusy.

Prima della premiazione, però, è intervenuto il generale Mellano, che ha ricordato le vittime della campagna di Russia durante la Seconda Guerra Mondiale e l’interminabile attesa delle donne. In seguito ha ripreso la parola Ivano Airaldi per la premiazione dei primi tre classificati: al terzo posto è stato premiato Lorenzo Cigliano (III F) dalla consigliera comunale Denise Pecchenino; la seconda classificata è stata Vittoria Marenco (II F), premiata dalla professoressa Antonella Ratto e infine la prima classificata è stata Sabrina Cagnassi (III F), premiata dal generale Mellano stesso.

Infine il sindaco ha proposto di allestire una piccola mostra con tutti i 40 elaborati degli alunni e in conclusione Airaldi ha comunicato che domenica 10 febbraio si sarebbe celebrata la messa per ricordare le vittime della battaglia di Nowo Postojalowka che fu combattuta nel gennaio 1943.

È stata una bellissima esperienza di riflessione storica che ha insegnato molto a noi ragazzi.

Gabriele A. e Ilaria T.

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli